Rain, rain, rain…

La Pioggia. La pioggia mi rende così, tra l’incazzato, l’energico, il pensieroso, il sognatore, lo scrutatore, l’introspettivo (questo lo sono sempre), con un pizzico di felicità. Quando piove, è tutto diverso, scende la pioggia e scendono i pensieri, non sono tutti negativi, sia chiaro, ma ad ogni goccia che cade, corrisponde un pensiero o uno stato d’animo. Nella normalità, verrebbe voglia di prendere la chitarra, strimpellare qualcosa davanti alla stufa, con un cicchetto di rhum che riscalda e rende più sciolta questa esperienza musicale; oppure nel letto, a contemplare lo spettacolo della pioggia e lasciarsi andare ai pensieri ed ai ragionamenti con il proprio Ego, che alla fine, si traducono in monologhi interiori assurdamente magnifici. C’è chi durante la pioggia ascolta musica, chi ripassa per gli esami, chi lavora, chi scrive, chi esce con un amico, chi magari ha le sue attività ed hobbies, chi invece prende la macchina e vaga senza meta, chi si accende una sigaretta come compagnia, chi con il/la proprio/a partner si scalda sotto le coperte, chi pensa al suo grande amore in lacrime, chi invece legge un libro con una tazza di thè caldo, chi si concede un bagno o una doccia calda, chi è disperato e pensa ad un futuro migliore. Oggi pomeriggio, ho studiato Diritto Privato, poi ho staccato e sono uscito senza meta, mi sono fermato a prendere uno yogurt (“Yogurtology” – Telese Terme, ne fa di magnifici) e tornato a casa. E, come colonna sonora, un brano dei Noctiflora dal titolo “Notti” e tratto dal loro album del 2004 “Notte fiorire”, un brano che mi tiene in fissa in questi giorni.

E con un infinità di stati d’animo che vi posto questo stupendo Brano e vi lascio con questo aforisma:

“La pioggia cadeva nello stesso modo sul giusto e sul malvagio; e per nessuno non esisteva un perché.” (William Somerset Maugham)

Un pò di Ottima musica: “Sorrow” dei Pink Floyd.

Buongiorno a tutti, Signore e Signori, oggi, vi posto una delle mie canzoni preferite, nonchè mia Canzone Preferita dei Pink Floyd, contenuta nell’album “A Momentary lapse of Reason” del 1987.

Si tratta di un brano fortemente virtuosistico, dove le evoluzioni chitarristiche di Gimour, la fanno da padrone, oltre al testo meraviglioso ed il crescendo emotivo del brano. E se poi ci mettiamo tanti ricordi, il gioco è fatto.

Ora il testo:

The sweet smell of a great sorrow lies over the land
Plumes of smoke rise and merge into the leaden sky:
A man lies and dreams of green fields and rivers,
But awakes to a morning with no reason for waking

He’s haunted by the memory of a lost paradise
In his youth or a dream, he can’t be precise
He’s chained forever to a world that’s departed
It’s not enough, it’s not enough

His blood has frozen and curdled with fright
His knees have trembled and given way in the night
His hand has weakened at the moment of truth
His step has faltered

One world, one soul
Time pass, the river rolls

And he talks to the river of lost love and dedication
And silent replies that swirl invitation
Flow dark and troubled to an oily sea
A grim intimation of what is to be

There’s an unceasing wind that blows through this night
And there’s dust in my eyes, that blinds my sight
And silence that speaks so much louder that words,
Of promises broken

13 Novembre 2011 – Mi presento

Da tempo, avevo intenzione di aprire un blog tutto mio, dove condividere i miei punti di vista. I temi che verranno trattati? Un po’ di tutto, dalla Politica alla Psicologia, dalla Poesia alla Tecnologia, dal Sociale alle tematiche aziendali.

Mi presento, mi chiamo Antonio, ho 26 anni e vivo a Telese Terme, una cittadina di circa 7000 abitanti in provincia di Benevento, tra gli ultimi comuni di confine con la provincia di Caserta. Frequento il 1° anno della Facoltà di “Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione” presso la “Federico II” di Napoli“. Il mio sogno nel cassetto, è di diventare in futuro HR Manager in Audi, visto che è un marchio che unisce qualità ed eleganza, ma, al contempo, non sono uno con la puzza sotto il naso, anzi, penso che la Follia sia la dote principale di cui una Persona abbia bisogno. Le mie Passioni? Troppe, e chi mi seguirà, capirà.

Ciao a Tutti e Buon Pranzo e Buona Domenica.